menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vetri rotti e autoradio rubate, via Montanaro assediata dai ladri

Notti di fuoco per i residenti del quartiere Barriera di Milano. I topi d'auto hanno prima danneggiato una quindicina di auto in via Montanaro e subito dopo altre quattro in via Leinì e via Feletto

In Barriera di Milano è suonato nuovamente l’allarme per le imprese notturne di alcuni topi d’auto. Negli ultimi cinque giorni i malviventi hanno messo a segno una ventina di colpi, una quindicina solo in un cortile di via Montanaro, proprio di fronte ai giardinetti della mutua. Ben conosciuti in zona a causa dello spaccio serale. Una brutta notizia per i residenti già alle prese con mini-imu e incombenze varie. I ladri non hanno risparmiano nessun veicolo: quasi tutte le macchine sono state danneggiate. Immancabili i vetri a terra. Immediata anche la chiamata alle forze dell’ordine ma gli agenti non hanno potuto fare altro se non constatare l'effrazione davanti ad un gruppetto di residenti piuttosto scocciati per i furti appena subiti.

“In questo angolo di Barriera il pericolo è dietro l'angolo – spiegano i condomini –. Diversi teppisti si aggirano in zona. E le porte forzate e i vetri distrutti sono la prova lampante che qualcosa non va”.  Ma se tanti sono stati i finestrini rotti e i danni procurati pochi, come succede in questi casi, sono stati gli incassi. Monetine o, nella migliore delle ipotesi, radio. E nessuno si è accorto di nulla. “Il vero problema sono i danni, riparare un vetro non costa certo due lire” ha dichiarato una delle vittime. A chiedere l'intervento delle istituzioni è anche la consigliera del Pd della circoscrizione Sei Isabella Martelli.

“Purtroppo i ladri hanno fatto il bello e il cattivo tempo nella nostra zona – denuncia Martelli -. Ci siamo lamentati più volte ma non abbiamo mai trovato riscontro. Per questo richiediamo ancora una volta più attenzione da parte delle forze dell’ordine, non possiamo continuare a vivere con la preoccupazione che possa sempre succedere qualcosa”.  E ai residenti di via Montanaro, nelle prossime ore, non resterà che mettere mano al portafoglio. Una spesa di cui avrebbero fatto volentieri a meno. Lo stesso pensiero di alcune famiglie di via Leinì e via Feletto, anche loro sorprese nelle scorse ore dalle visite notturne di alcuni briganti che purtroppo oggi non hanno né un nome né un cognome.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento