Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Mirafiori Nord / Corso Enrico Tazzoli

Corso Tazzoli, imprese in ginocchio a causa dei rom: "Dobbiamo intervenire"

La riapertura al traffico degli spazi abbandonati ed una maggiore illuminazione della zona potrebbe facilitare la diminuzione dei saccheggi e darebbe un segnala di vicinanza ai residenti da parte delle Istituzioni

Riaprire al traffico gli interni di corso Tazzoli, strada del Portone e corso Orbassano.

Un segnale positivo che, proposto in Sala Rossa dal vice presidente del Consiglio Comunale Silvio Magliano, potrebbe migliorare la quotidianità dei residenti della zona, vittime dei continui atti di vandalismo perpetrati da parte degli occupanti del vicino campo rom.

Una situazione, quella del campo rom di corso Tazzoli, che ha messo in ginocchio le varie imprese ubicate nelle aree limitrofe, alcune costrette addirittura a spendere anche 100mila euro per difendersi dai continui saccheggi, attraverso la costruzione di recinzioni o l'installazione di sistemi dall'allarme.

Per non parlare delle condizioni igieniche in cui versano le strade adiacenti al campo abusivo: "Durante un mio sopralluogo - afferma Magliano - mi sono imbattuto in carcasse di topi, ho visto capannoni utilizzati come latrine". La situazione genera, evidentemente, un disagio notevole per i residenti, sollevato più volte durante questi anni.

Ciò malgrado, il bivaccare dei rom continua a persistere ed i furti sono in aumento, non solo nelle aziende, ma anche all'interno degli appartamenti. In particolare si tratta di sottrazione di metalli, anche con attrezzature di alta professionalità che vengono rivenduti e lasciano i capannoni pericolanti, tra macerie e calcinacci vari.

"Come Polizia Municipale siamo presenti ogni giorno - afferma in Sala Rossa l'Assessore Tedesco - sia con pattuglie che con agenti in borghese". Controlli che, tuttavia, non sembrano essere sufficienti e non migliorano di certo il degrado presente in zona. Secondo quanto afferma l'assessore Tedesco, parte dei fondi a disposizione potrebbero essere utilizzati per alcune migliorie ambientali: "Sicuramente ci impegneremo per costruire dei bagni pubblici, al fine di evitare il perpetrarsi di situazioni spiacevoli".

Ciò che propone il vicepresidente Magliano, invece, è la riapertura al traffico degli interni di corso Tazzoli, strada del Portone e corso Orbassano: "Si alleggerirebbe il traffico in corso Orbassano - conclude il vicepresidente - ed un po' di illuminazione in più impedirebbe il perpetrare di saccheggi e vandalismi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corso Tazzoli, imprese in ginocchio a causa dei rom: "Dobbiamo intervenire"

TorinoToday è in caricamento