rotate-mobile
Cronaca

Furti di tessere bancomat con prelievi successivi a Torino e provincia, sgominata una nuova banda: tre arresti

Contestati nove colpi di cui cinque nel Torinese, si tratta del secondo gruppo di questo tipo in pochi giorni

Una nuova banda specializzata in furti di tessere bancomat agli sportelli con successivi prelievi ai danni delle vittime è stata sgominata dai carabinieri della compagnia di Pinerolo a metà dicembre 2021. Tre romeni, due uomini di 36 anni e una donna di 34 anni, tutti residenti in patria, sono stati arrestati. Sono ritenuti responsabili di nove furti aggravati e indebito utilizzo della carta di pagamento. Non è chiaro se vi siano legami con la banda specializzata in azioni analoghe sgominata la settimana scorsa.

Le indagini sono partite in seguito alle denunce contro ignoti formalizzate da diverse vittime. I carabinieri hanno individuato delle modalità comuni ai fatti denunciati: presenza di più persone, i luoghi del fatto, la scelta della vittima in base alla fascia di età avanzata, la modalità di accerchiamento per spiare il codice pin digitato della vittima all’atto dell’operazione di prelievo del denaro allo sportello bancomat, l’escamotage per distrarre la vittima (che viene toccata alle spalle e viene fatta voltare con la scusa di aver perso alcune banconote che pochi istanti prima i complici avevano intenzionalmente lasciate cadere per terra), la sostituzione del bancomat all’atto dell’espulsione dal macchinario con una carta simile (rubata) e infine il prelievo immediato.

In pratica, un uomo della banda simulava di attendere in fila per compiere un'operazione allo sportello e captava il codice segreto dell'anziana vittima che stava prelevando. La complice, dopo aver gettato a terra una banconota, attirava l'attenzione della vittima indicando educatamente la banconota facendole credere che le fosse caduta. Quando la vittima si voltava chinandosi per raccoglierla, l'uomo, con la massima destrezza, sostituiva la tessera bancomat ancora nella feritoia con un'altra, molto simile in quanto rilasciata dallo stesso istituto di credito e già oggetto di precedente furto attuato con la medesima tecnica.

I nove colpi contestati (tra parentesi le vittime)

1) Treviso il 17/07/2020 (donna di 85 anni), prelevati 1.200 euro;

2) Torino il 20/07/2020 (uomo di 71 anni) prelevati 420 euro;

3) Beinasco il 21/07/2020 (donna di 66 anni), prelevati 1.350 euro;

4) Torino il 21/07/2020 (donna di 82 anni), prelevati  6.750 euro;

5) Pinerolo il 22/07/2020 (uomo di 63 anni), prelevati 4.850 euro;

6) Carmagnola il 23/07/2020 (uomo di 72 anni), prelevati 2.740 euro;

7) Milano il 25/07/2020 (uomo di 62 anni), prelevati 500 euro;

8) Modena il 27/07/2020 (donna di 80 anni), prelevati 380 euro;

9) Ferrara il 27/07/2020 (uomo di 83 anni), prelevati 6.400 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti di tessere bancomat con prelievi successivi a Torino e provincia, sgominata una nuova banda: tre arresti

TorinoToday è in caricamento