Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Falchera / Via degli Ulivi

I ladri prendono di mira Falchera. E il quartiere si interroga

Una cinquantina di furti in pochi mesi. E' questo il bottino di una misteriosa banda di malviventi, oggi ancora ignoti

Nuovo allarme furti in periferia, questa volta a segnalare il problema sono i cittadini della Falchera. Una misteriosa banda di delinquenti, infatti, ha finito per mettere in ginocchio l’intero quartiere. Secondo le testimonianze dei cittadini sarebbero una cinquantina gli alloggi svaligiati negli ultimi mesi. Davvero tanti. Le malefatte sarebbero opera di topi d’appartamento, dei veri specialisti visto che nessuno è mai riuscito a identificarli. I malviventi – stando ai racconti di alcune vittime – entrerebbero in azione a qualsiasi ora del giorno. Soprattutto nel tardo pomeriggio, tra le ore 17 e le ore 19. Prendendo sempre di mira gli appartamenti presenti al piano terra o al piano rialzato.

“E’ un orario non scelto a caso” spiega una delle vittime. Si tratta infatti delle due ore in cui i residenti si assentano maggiormente dalla propria abitazione. Per andare a recuperare i figli all’uscita dalla scuola, per recarsi a fare la spesa oppure per svolgere qualche commissione. Molti anche i pensionati che si sono ritrovati la casa svaligiata dopo esser tornati da messa. “I farabutti che stanno mettendo a soqquadro il nostro quartiere conoscono molto bene i movimenti delle persone che decidono di rapinare – racconta la coordinatrice al Bilancio della circoscrizione Sei Adriana Scavello -. Infatti seguono sempre lo stesso modus operandi. Forzano la porta senza rompere i vetri, poi arraffano quello che trovano e si dileguano in pochi minuti. Senza farsi vedere e soprattutto senza dare troppo nell’occhio”.

A sparire, neanche a dirlo, sono quasi sempre gli oggetti di valore. Dai gioielli ai soldi lasciati distrattamente sul comodino passando per cellulari e portatili. Molte delle vittime hanno già provveduto a presentare il conto alla polizia e ai carabinieri. “Sospettiamo si tratti di qualche ragazzo – spiega Giovanni, un residente -. Ma non abbiamo ancora prove a sufficienza per dimostrarlo. In questo momento ci sentiamo soli e chiediamo che qualcuno ci venga in aiuto per darci una mano”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I ladri prendono di mira Falchera. E il quartiere si interroga

TorinoToday è in caricamento