Cronaca

Furti e aggressioni su treni e stazioni, campagna informativa del Ministero

Nell'ultimo anno sono stati compiuti 97 furti a bordo dei treni piemontesi e 25 aggressioni a personale delle Ferrovie

Polizia Ferroviaria e Ferrovie dello Stato hanno dato vita all'iniziativa "Stai attento! Fai la differenza", nata per sensibilizzare i viaggiatori a riconoscere, evitare e difendersi da furti e truffe con volantini e cartelloni.

A margine della presentazione sono stati dati alcuni numeri, tra cui quelli dei furti in Piemonte nell'ultimo anno a bordo dei treni (97) e delle aggressioni ai dipendenti delle Ferrovie (25). Nei primi sette mesi dell'anno, in tutta Italia, sono stati 1.437 i furti in stazione, 2.045 quelli a bordo treno e 182 i dipendenti aggrediti. Complessivamente 795 le persone arrestate e 7.425 quelle denunciate.

Per diminuire i furti sono stati messi a punto alcuni strumenti per mettere in guardia sulle insidie che si possono nascondere dietro un gesto gentile o una richiesta innocente da parte di uno sconosciuto. In particolare è stata messa a punto in lingua italiana e inglese una cartellonistica ad hoc da installare nelle stazioni e la distribuzione di volantini sui possibili rischi.

"La campagna vuole porre l'accento sulla consapevolezza da parte dell'utente che in una stazione - dicono dal Ministero dell'Interno -, o sul treno, non bisogna abbassare la guardia perché, complici la confusione e a volte l'euforia per un viaggio, ladri e truffatori possono presentarsi come facchini o come informatori turistici, altri chiedere gentilmente delle informazioni, altri ancora offrirsi di aiutare a fare un biglietto e approfittare di ogni minima distrazione dei turisti per depredare soldi, bagagli e oggetti preziosi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti e aggressioni su treni e stazioni, campagna informativa del Ministero

TorinoToday è in caricamento