Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Percepiscono il reddito di cittadinanza ma sono giocatori d'azzardo incalliti: sette denunciati

Dovranno restituire tutto

Percepivano il reddito di cittadinanza senza averne diritto e anzi alcuni di loro hanno movimentato somme fino a 100mila euro al gioco d'azzardo: sette persone, residenti nel ciriacese e nelle valli di Lanzo, sono state denunciate dalla guardia di finanza di Lanzo Torinese a metà gennaio 2021. Rischiano fino a sei anni di reclusione e sono stati segnalati all'Inps per la restituzione di quanto percepito (alle casse mancano circa 100mila euro).

Cinque di loro, "simulando una condizione di povertà non corrispondente al vero e dichiarando falsamente il possesso di esigue risorse finanziarie sui loro conti correnti - scrivono gli investigatori in una nota -, erano, invece, accaniti giocatori d’azzardo, soprattutto sulle piattaforme di gioco on-line, dediti a puntare cospicui importi non congrui rispetto alla loro dichiarata situazione di indigenza".

Alcuni dei beneficiari avevano architettato ingegnosi stratagemmi per percepirere il reddito di cittadinanza. Il caso più singolare quello di un uomo che si è 'dimenticato' di essere sottoposto a misura cautelare nella domanda di ammissione (fatto che, di per sé, costituisce causa impeditiva alla concessione del beneficio).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Percepiscono il reddito di cittadinanza ma sono giocatori d'azzardo incalliti: sette denunciati

TorinoToday è in caricamento