Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Fuori pericolo il trentunenne tetraplegico accoltellato dal padre

I medici dell'ospedale Molinette, dove era ricoverato, sono riusciti a salvarlo nonostante le quattro ferite profonde provocate dai fendenti che lo avevano raggiunto in prossimità del cuore

E' fuori pericolo di vita il trentunenne tetraplegico accoltellato dal padre in corso Trapani una settimana fa. A dare la notizia sono i medici dell'ospedale Molinette, dove era stato trasportato in gravi condizioni dopo il raptus del genitore.

Quattro le ferite profonde, che i medici sono riusciti a curare, provocate da altrettanti fendenti che lo avevano raggiunto in prossimità del cuore.

Il padre settantatreenne è rinchiuso ancora in carcere con l'accusa di tentato omicidio. Subito dopo aver aggredito il figlio disabile si era pentito e aveva chiamato l'avvocato di famiglia raccontando il gesto compiuto e il motivo che lo aveva spinto a tanto. "Ero disperato, non ce la facevo più a vedere mio figlio in quelle condizioni", avrebbe sostenuto mentre puliva il sangue sul pavimento di casa. Ora si trova nel carcere delle Vallette ed è controllato a vista dagli agenti. Ci sarebbe infatti il rischio concreto che possa farsi del male da solo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuori pericolo il trentunenne tetraplegico accoltellato dal padre

TorinoToday è in caricamento