Cronaca

Tre tonnellate di fuochi d'artificio illegali sequestrati a Carmagnola

Erano stati acquistati da un'azienda di Ascoli Piceno e trasportati senza le prescritte misure di sicurezza. Quattro le persone denunciate dalla polizia, tra cui il titolare dell'azienda marchigiana e un suo collaboratore

A pochi giorni dalla notte di Capodanno, la Questura di Torino ha sequestrato tre tonnellate di fuochi artificiali illegali in un garage a Carmagnola. Il materiale sarebbe stato immesso in questi giorni nel mercato torinese, ma la Polizia è riuscita ad arrivare prima che ciò accadesse.

I fuochi sequestrati avevano nomi di città, come Roma o Las Vegas, e di fantasia, come Keope e Spider.

I controlli sui fuochi illegali hanno inoltre permesso agli investigatori di risalite ad un'azienda di Ascoli Piceno che aveva venduto ad un cittadino peruviano materiale esplodente senza accertare prima la sussistenza dei titoli di sicurezza.

Quattro le persone denunciate dagli agenti, tra cui il titolare dell'azienda marchigiana e un suo collaboratore. Sale così a 120 mila euro il valore del materiale sequestrato a dicembre dalla Questura di Torino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre tonnellate di fuochi d'artificio illegali sequestrati a Carmagnola

TorinoToday è in caricamento