Omicidio Tarallo: a La Loggia l’addio a Valentina, mentre continua la caccia all'indiziato

L'intero paese ha assistito, nella parrocchia San Giacomo, ai funerali della 29enne uccisa lunedì in Svizzera

Questa mattina La Loggia ha dato l’ultimo saluto a Valentia Tarallo, la 29enne dottoranda uccisa lunedì in Svizzera, aggredita vicino a casa e massacrata a colpi di spranga. L’intero paese ha assistito ai funerali nella parrocchia San Giacomo. 

Anche ieri sera i loggesi si sono raccolti intorno alla sala parrocchiale dove è stata allestita la camera ardente ed hanno partecipato al rosario celebrato da don Luigi Vitrotti.

Prosegue a ritmi serrati l’inchiesta.

Le indagini, delicate, si muovo attorno all’uomo indiziato dell’omicidio Djiby Ba, 36 anni. Il senegalese è ancora in fuga ed è ricercato dalla polizia criminale di Ginevra. Sarebbe stato identificato grazie alle impronte digitali rinvenute sulla spranga usata per colpire Valentina, presa in un cantiere edile nei pressi di Avenue de la Croisette. Si cerca di far completa luce anche sul passato recente di Djiby Ba, che da circa due anni risultava irreperibile. La polizia ha interpellato, tramite l’Interpol, la madre e le sorelle in Senegal.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Scontro frontale sul rettilineo: auto distrutte, morti entrambi i conducenti

  • L'ex miss Italia e madrina di Torino 2006 investita: necessario intervento al naso

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • In tribuna allo Stadium, occhiali rotti e ferita allo zigomo per una pallonata

Torna su
TorinoToday è in caricamento