Cronaca Caselle Torinese

L'ultimo saluto alle vittime di Caselle: "Mamma, non odio chi ti ha ucciso"

In centinaia si sono presentati nella chiesa Santa Maria per i funerali delle tre vittime di Caselle. Il figlio, Maurizio Allione, ha scritto alcune parole lette da un'amica del giovane per la troppa commozione

Centinaia di persone hanno dato l'ultimo saluto a Claudio Allione, Maria Angela Greggio ed Emilia Campo dall'Orto, le vittime della strage di Caselle Torinese compiuta da Giorgio Palmieri, il compagno della ex badante della famiglia. Era presente anche il figlio dei coniugi scomparsi, Maurizio Allione, in prima fila dentro la chiesa Santa Maria davanti alla bara dei genitori.

Maurizio ha scritto un messaggio ai genitori e un pensiero alla nonna. "Cara mamma, tu sapevi tutto di me - ha fatto leggere ad una amica per la troppa commozione -. In questi giorni ho pianto tutte le mie lacrime e quando tanti dubitavano di me quasi mi sentivo in colpa per il male che vi hanno fatto. Ora posso piangere. Tanti amici mi sono vicini e so che anche tu continueresti a starmi vicino". Le parole scritte dal ragazzo hanno raggiunto tutte le persone presenti al funerale, commosse per una strage che ha completamente distrutto una famiglia.

Maurizio Allione, che forse è stato il primo sospettato di aver compiuto il massacro, ma che si è rivelato completamente estraneo ai fatti, non si è dimenticato dell'uomo che gli ha strappato i suoi cari. "Mamma, non odio chi ti ha ucciso. Provo pena per lui - ha scritto -. Ha una figlia poco più giovane di me e provo pena anche per lei".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ultimo saluto alle vittime di Caselle: "Mamma, non odio chi ti ha ucciso"

TorinoToday è in caricamento