Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca Villaretto / Via Germagnano

Via Germagnano, torna il timore per i fumi tossici delle stufe

Gli odori che fuoriescono dalle baracche sono nauseabondi o al limite della sopportazione. E il quartiere torna a denunciare il problema

I fumi delle stufe

Dopo gli incendi ai rifiuti sparsi per strada, i residenti del quartiere Rebaudengo tornano a puntare il dito sulla questione delle esalazioni provenienti dalle stufe delle baracche dei rom.

Nuovi fumi sono stati immortalati, grazie ad un cellulare, da alcuni passanti. "Anche quelli sono tossici - si chiede l’autore della denuncia ? -, Chissà cosa bruciano per riscaldarsi, fanno del male a loro stessi oltre che al quartiere".

Spesso gli odori che fuoriescono da quel lato di Torino sono nauseabondi o al limite della sopportazione. Ormai non solo d’estate, quando il rogo appare quasi come una sfida alle forze dell’ordine, ma anche d’inverno, per la combustione di plastica, gomme e altri veleni. Fattore che ha già costretto la procura, che indaga per il reato di inquinamento ambientale, ad aprire un’inchiesta.

L'idea è che i nomadi brucino la plastica dei cavi elettrici per recuperare il rame. "E qui l’aria è sempre irrespirabile" commenta anche Valter Cangelli, consigliere del Movimento 5 Stelle della circoscrizione Sei.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Germagnano, torna il timore per i fumi tossici delle stufe

TorinoToday è in caricamento