menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nella parcella di Fuksas per il grattacielo regionale spuntano 4 milioni in più

L'indagine della Corte dei Conti: Fuksas ha presentato una parcella che eccede per 4 milioni i limiti delle tabelle professionali. Ma le polemiche sui costi del grattacielo non sono finite

Quattro milioni in più. Che, specialmente di questi tempi, non sono mica briciole. E' quello che si è scoperto durante l'indagine della Procura sul grattacielo della Regione Piemonte, finito sotto la lente d'ingrandimento della Corte dei Conti: le parcelle dell'architetto Massimiliano Fuksas sarebbero state "rincarate" di 4 milioni di euro oltre i limiti delle tabelle professionali. Quattro milioni di euro su 22 milioni, tanto è costata la parcella del progetto della nuova sede unica Regionale. Il tutto senza che la Regione effettuasse alcun controllo.

Fuksas, proprio nelle scorse settimane ha chiesto di aumentare la cifra pattuita, affermando che le cubature e il valore dell'immobile è nel frattempo aumentato, e che il compenso deve ancora crescere. Gilberto Pichetto, nuovo assessore al Bilancio, sta cercando di bloccare ogni aumento delle parcelle di Fuksas.

Ma i magistrati indagano anche sulla "supervisione artistica" per elementi che di artistico hanno verosimilmente ben poco. In pratica, nulla. Come le fondamenta. O gli impianti idrico-sanitari. Avere bagni e termosifoni griffati costerà alla Regione 127mila euro. Di nuovo, in tempi di crisi si tratta di cifre che lasciano perplessi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento