Fuga di gas: vigili del fuoco e tecnici al lavoro 10 ore, chiusa la strada

Garantita fornitura a 4mila utenti

immagine di repertorio

Lunghissimo e laborioso intervento tra la serata di ieri, giovedì 2 maggio 2019, e l'alba di oggi, venerdì 3, per una fuga di gas che si era aperta intorno alle 19 sulla provinciale 34 tra Barbania e Levone, con problemi per una condotta principale di media portata.

I vigili del fuoco (comando provinciale di Torino, nucleo chimico-batteriologico e volontari di Nole) hanno dovuto lavorare circa dieci ore in collaborazione con i tecnici della Somet, l'azienda che distribuisce il gas nella zona, per individuare e riparare il danno.

In particolare, è stato realizzato un bypass per consentire al gas di raggiungere poco meno di 4mila utenze di Levone, Corio e Rocca Canavese, tra cui due case di riposo a Corio senza interruzioni.

La provinciale 34 è rimasta chiusa per tutto quel tempo tra Barbania e Levone, mentre la perdita è stata invidivuata dalla valvola di un tombino situato nelle vicinanze del torrente Malone.

In mattinata la situazione è tornata alla normalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento