Fuga d’amore a Caluso, ritrovato il 16enne partito dal Veneto

Mercoledì aveva fatto perdere le proprie tracce per recarsi nel Canavese a conoscere una coetanea conosciuta su WhatsApp

E' stato rintracciato in mattinata lo studente di Conegliano (Tv) di 16 anni che da mercoledì pomeriggio non dava più sue notizie. I genitori, allarmati, si erano rivolti alla polizia e avevano lanciato un appello nel corso della trasmissione televisiva di Raitre "Chi l'ha visto?".

Il ragazzo era fuggito dal suo paese nell'ultimo giorno di scuola e aveva raggiunto in treno Caluso, paese del Canavese, per conoscere una ragazzina di cui si era innamorato. I due si erano conosciuti in un gruppo di WhatsApp.

Il 16enne, per evitare di essere rintracciato, aveva gettato via il telefono cellulare. L'incontro tra i due giovani è avvenuto nella mattinata di oggi, giovedì, ma il padre della ragazza, insospettito, ha subito segnalato l'arrivo di quel ragazzo trevigiano ai carabinieri della stazione di Caluso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La stessa amichetta, compreso il clamore che stava suscitando la fuga del 16enne, lo ha convinto a desistere ed ha chiamato lei stessa la madre del giovane che si trovava in quel momento presso il Commissariato di Conegliano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Pane, olio e altri beni primari con i prezzi gonfiati del 200%: denunciato titolare

  • Coronavirus, Università di Torino: "La carenza di vitamina D può aumentare i rischi di contagio"

  • Il virus si è portato via Franco il Baffo: la cittadina in lacrime per lo storico vigile, politico e sportivo

  • Coronavirus, nuova stretta della Regione: chiusi uffici pubblici e studi professionali fino al 3 aprile

  • Morta Felicita, la mamma di Piero Chiambretti: era positiva al Coronavirus

Torna su
TorinoToday è in caricamento