Cronaca

Frana Prali: Avetta scrive alla Regione Piemonte per un incontro urgente

La due strade provinciali 169 e 170 difficilmente potranno essere riaperte nel corso di questa settimana. L'assessore alla viabilità Avetta chiede alla Regione un incontro urgente per far fronte ai danni

Continuano i disagi per gli abitanti della Val Germanasca. La viabilità sulla sp 169 è problematica e lo sarà ancora per qualche tempo.

“La gravità dell’evento e la complessità delle soluzioni che la Provincia di Torino sta adottando per ripristinare le normali condizioni di viabilità, unitamente al fatto che il nostro ufficio tecnico sta predisponendo la formale richiesta di dichiarazione dello stato di emergenza, ci portano a chiedere una riunione urgente di coordinamento tra tutti i soggetti competenti: il nostro obiettivo è predisporre e condividere con la Regione Piemonte un piano di interventi volto a garantire una percorribilità adeguata delle vie di comunicazione, ma soprattutto un piano di azione che ci consenta di prevenire il più possibile future emergenze nella Val Germanasca”.

Queste le parole con cui l’assessore alla viabilità della Provincia di Torino Alberto Avetta ha concluso una lettera, inviata oggi alla Regione Piemonte, chiedendo un incontro urgente per far fronte ai danni provocati dal maltempo dei giorni scorsi in Val Germanasca. L’assessore ha inoltre specificato che la Provincia sta predisponendo la richiesta di stato d’emergenza per i paesi ancora isolati.

La situazione in Val Germanasca è infatti  complessa: i versanti sono fortemente instabili e piogge e nevicate innescano frane che portano frequentemente  all’interruzione della viabilità e all’isolamento dei paesi di Prali, Salza e Massello.

La due strade provinciali 169 e 170 difficilmente potranno essere riaperte nel corso di questa settimana, consentendo ai turisti di raggiugerle per il week end.

A seguito del violento nubifragio del 16 marzo 2011 infatti la sp 169 è interrotta da tre frane delle quali una, oltre ad impedire il collegamento con il Comune di Prali,  impedisce anche l’accesso alla sp 170 per i comuni di Salza di Pinerolo e Massello. I tecnici della Provincia stanno continuando a lavorare per liberare la sede stradale, ma le condizioni sono critiche, per l’elevata instabilità della parete al km 13+500 che potrebbe ancora rilasciare del materiale roccioso sulla strada.

Inoltre le previsioni meteorologiche segnalano un forte rialzo termico e precipitazioni anche intense nella giornata di domenica  27 marzo, con un forte incremento del rischio di nuove frane e l’interruzione del guado e della viabilità provvisoria di Perrero.


Attualmente il collegamento con il Comune di Prali è garantito ai soli residenti ed ai mezzi di soccorso e di servizio con il passaggio regolamentato e presidiato sotto i corpi frana nei seguenti orari: al mattino dalle ore 7 alle ore 8 e alla sera dalle ore 18 alle ore 19. Per i Comuni di Salza di Pinerolo e Massello si prevede di attivare analogo collegamento regolamentato, per i residenti, con gli stessi orari, dalla giornata di sabato 26 marzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frana Prali: Avetta scrive alla Regione Piemonte per un incontro urgente

TorinoToday è in caricamento