Cronaca Strada Comunale Val San Martino Superiore

Una frana blocca strada Val San Martino superiore: "Da quattro mesi abbandonati"

Sull’argomento chiedono spiegazioni il capogruppo della Lega Nord Daniele Moiso e il capogruppo di No Euro Massimo Calleri. Problemi anche per la segnaletica

la situazione dei residenti di strada Val San Martino superiore. Le piogge dello scorso inverno hanno gravato sulla carreggiata e costretto la Città ad intervenire per chiudere, temporaneamente, l’accesso ai mezzi. Chi sale da piazza Borromini e supera l’ex camping di Villa Rey si imbatte in una viabilità impazzità all’incrocio con strada Valpiana.

Un cartello invita l’automobilista a cambiare direzione. “C’è una frana, si trova cento metri oltre l’indicazione, in un punto raggiungibile soltanto più a piedi” racconta un residente. Il tratto è chiuso con delle transenne ma dei lavori di messa in sicurezza nessuna traccia. “Non abbiano idea di cosa la Città voglia fare – spiega un residente -. Qui serve un ripristino immediato per la nostra sicurezza. Ci hanno lasciato soli, è vergognoso”.

Sull’argomento chiedono spiegazioni il capogruppo della Lega Nord Daniele Moiso e il capogruppo di No Euro Massimo Calleri. “Non ci sono indicazioni – spiegano Calleri e Moiso -. L’automobilista scopre il problema a pochi metri dalla frana” Bisogna poi fare i conti con cavi elettrici esposti e un distaccamento di una parete rocciosa.

 “A breve faremo il punto della situazione sulla viabilità collinare – ribadisce il coordinatore all’Urbanistica Massimo Lapolla -. Sappiamo che ci sono diverse situazioni delicate e non abbiamo alcuna intenzione di abbandonare i cittadini della collina”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una frana blocca strada Val San Martino superiore: "Da quattro mesi abbandonati"

TorinoToday è in caricamento