Cronaca

La Procura va pesante: ipotizzati i reati di devastazione e saccheggio

Per i Forconi la Procura di Torino medita di agire per i reati di devastazione e di saccheggio, dopo i fatti degli ultimi giorni

La Procura di Torino, dopo gli episodi di questi giorni, medita di agire per i reati di devastazione e saccheggio: sono alcuni dei reati ipotizzati dalla procura nel quadro delle indagini sugli episodi avvenuti in città negli ultimi tre giorni in occasione della protesta dei forconi. Il fascicolo è a carico di ignoti.

Ma non sono le uniche ipotesi. La Procura infatti potrebbe procedere anche per istigazione a delinquere, esistenza a pubblico ufficiale e la violenza privata.

Nel fascicolo arriveranno verosimilmente tutte le segnalazioni che sono già confluite a Palazzo di Giustizia, e che si incrementeranno con probabilità anche nei prossimi giorni. La procura, a questo proposito, ha avviato dei contatti con vari organismi come le associazioni di commercianti Ascom e Confesercenti. Procedimenti diversi riguardano invece, almeno per il momento, le singole posizioni delle persone arrestate o denunciate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Procura va pesante: ipotizzati i reati di devastazione e saccheggio

TorinoToday è in caricamento