Cronaca

Forconi, il ragazzo arrestato: "Cerco lavoro, mi son fatto trascinare"

Uno dei ragazzi arrestati durante i moti dei Forconi parla davanti ai pubblici ministeri: "Sono un ragazzo in cerca di lavoro e per questo sono sceso in piazza. Ma mi sono lasciato trascinare dal clima"

Un momento della protesta dei forconi

La sua difesa è semplice, e non potrebbe forse essere diveramente: "Sono un ragazzo in cerca di lavoro e per questo sono sceso in piazza. Ma mi sono lasciato trascinare dal clima". Ricorda una storia già letta sui banchi del Liceo quella di Alessio M., giovane di Avigliana che è stato arrestato per la protesta dei Forconi; un po' come il Renzo di manzoniana memoria, se non che il Tramaglino era riuscito a fuggire dai "birri"; lui, no.

Alessio, difeso dagli avvocati Danilo Ghia e Massimo Usseglio, avrebbe anche sottolineato di non avere mai preso parte a manifestazioni No Tav. Ora, per lui la Procura ha chiesto la custodia cautelare in carcere.

Un altro giovane, che è stato arrestato in piazza Bernini per aver ostacolato un tassista, ha invece tentato di negare l'addebito: "Se non mangio io - gli avrebbe detto - non mangi neppure tu". La procura chiederà i domiciliari: un passo obbligato perché l'accusa di violenza privata, anche se aggravata, non basta per la custodia in carcere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forconi, il ragazzo arrestato: "Cerco lavoro, mi son fatto trascinare"

TorinoToday è in caricamento