rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

"Natale con i Fiocchi", i mercatini in città non decollano

In corso Marconi gli stand non sono mai stati allestiti e al Cortile del Maglio i commercianti lamentano gravi perdite rispetto agli scorsi anni

A una settimana da Natale, per i mercatini in città non si può certo parlare di successo. Gli stand di corso Marconi, che avrebbero dovuto essere attivi dal 1 dicembre, non sono mai stati montati, anche a causa delle irregolarità con i divieti di sosta per le auto, piazzati ormai da settimane e mai rispettati.

E a rimetterci sono stati anche i commercianti che avevano già allestito le loro attività in piazza Statuto e che sono stati obbligati a sgomberare dopo solo pochi giorni a causa del secco 'no' della Soprintendenza ai Beni culturali. Si era detto che sarebbero stati trasferiti in corso Marconi ma in realtà ciò non è mai avvenuto.

Anche il villaggio di Natale che avrebbe dovuto sorgere al Parco Dora non è mai nato e in questo scenario un po' decadente, il mercatino più famoso, quello allestito al Cortile del Maglio, ha subìto gravi perdite. Con tutte queste location in programma, anche se molte non sono mai nemmeno partite, la gente si è sparpagliata per la città e non si è concentrata come ogni anno, in quello che tradizionalmente è il mercatino più noto di Torino.

Gli stand che all'esterno distribuiscono generi alimentari, nel fine settimana appena concluso, hanno venduto poco o niente, lamentando un vero flop rispetto agli anni passati, e alcuni artigiani hanno già fatto sapere che smonteranno le loro bancarelle in anticipo. A conti fatti, il mercatino di piazza Castello è quello più frequentato anche grazie alla sua location, vicina alle vie dello shopping mentre non ha lo stesso successo quello davanti a Porta Nuova, in piazza Carlo Felice.

Complici forse anche le basse temperature, fra gli stand prossimi alla stazione ferroviaria, domenica pomeriggio, la gente è poca, infreddolita e si aggira frettolosa. Ma anche gli articoli in vendita nelle casette di legno poco hanno a che vedere con il Natale e non invogliano allo shopping. Formaggio, cioccolata, vino e confetture ma di idee regalo o oggetti a tema, nemmeno l'ombra. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Natale con i Fiocchi", i mercatini in città non decollano

TorinoToday è in caricamento