Cronaca Nizza Millefonti / Corso Spezia

Rischia la vita per una flebo sbagliata, indagini al Sant'Anna

Per errore gli è stata iniettata acqua distillata invece che soluzione idrosalina. Sulla vicenda, avvenuta al Sant'Anna, ha aperto un'inchiesta il pm Raffaele Guariniello

Doveva solo donare il plasma all'ospedale Sant'Anna, invece si è ritrovato a lottare tra la vita e la morte per colpa di un errore. Invece che la soluzione fisiologica idrosalina, gli era stata iniettata una flebo di acqua distillata, causando un'emolisi, cioè la distruzione dei globuli rossi.

La vittima dell'errore, un uomo di 45 anni, è stato trasportato all'ospedale Molinette dove i medici, intervenuti in tempo, erano riusciti a salvargli la vita.

La vicenda è avvenuta lo scorso aprile, ma è stata resa nota solamente in queste ore per l'apertura di un'inchiesta da parte del pm Raffaele Guariniello, dopo che il quarantacinquenne ha sporto denuncia. Nel registro degli indagati è stato iscritto il medico che ha posizionato la sacca: il reato ipotizzato è lesioni colpose.

In seguito ad alcuni accertamenti presso l'ospedale Sant'Anna, i Carabinieri dei Nas hanno scoperto altre sacche di acqua distillata tra quelle di soluzione idrosalina. Le etichette dei due diversi tipi erano molto simili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischia la vita per una flebo sbagliata, indagini al Sant'Anna

TorinoToday è in caricamento