Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Strada Provinciale del Gerbido

In Comune con 6.700 firme contro l'inceneritore del Gerbido

Un flash mob del Coordinamento No Inceneritore Rifiuti Zero di Torino ha animato piazza Palazzo di Città oggi durante la consegna di 6700 firme a sostegno di una petizione popolare contro l'inceneritore del Gerbido

Quest'oggi 6.700 firme contro l'inceneritore del Gerbido sono state consegnate dal Coordinamento No Inceneritore Rifiuti Zero di Torino che, per l'occasione, ha animato piazza Palazzo di Città con un flash mob. Quattordici magliette, indossate da altrettanti attivisti disposti l'uno accanto all'altro, hanno composto la frase 'No Inceneritore' su un lato e 'Si'-Rifiutizerò sull'altro.

La raccolta delle firme era iniziata nel novembre 2011. Oltre a chiedere la sospensione dei lavori del Gerbido, la petizione indica le azioni da attivare per una corretta gestione dei rifiuti, dalla riduzione della produzione, all'estensione del porta a porta, al trattamento del rifiuto residuo. L'iter prevede ora la discussione in Consiglio Comunale dell'istanza presentata, con il successivo pronunciamento.


Per il Coordinamento è questo uno strumento in più contro l'inceneritore, che si aggiunge al ricorso presentato al Tar. Le firme sono stata depositate in occasione della giornata Giornata Mondiale dell'Ambiente, ma la raccolta proseguirà negli oltre venti Comuni della provincia torinese in cui sono state attivate ma non ancora consegnate le petizioni popolari. (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Comune con 6.700 firme contro l'inceneritore del Gerbido

TorinoToday è in caricamento