rotate-mobile
Cronaca Madonna di Campagna

Falso addetto del gas scippa 320mila euro a due anziani, arrestato

Un ragazzo di 22 anni di Caluso si è finto addetto del gas per rapinare due coniugi ottantenni. A fermarlo è stata una volante di passaggio della polizia

Raggiri e furti sotto la Mole. Un uomo si è finto addetto del gas e con una scusa banale è riuscito ad entrare in casa di due anziani portando loro via un cospicuo bottino, oltre 320mila euro in contanti oltre ai gioielli. Ma al truffatore in questione, un sinto piemontese di 22enne di Caluso, è andata male. L’uomo è stato intercettato ieri mattina dalla polizia mentre usciva dall’appartamento del quartiere Madonna di Campagna. Gli agenti lo hanno visto fuggire in strada e per il 22enne sono scattate le manette ai polsi.

Il ragazzo, secondo la versione fornita dalle vittime, avrebbe suonato alla coppia di ultraottantenni travestito da addetto del gas dicendo di dover effettuare un controllo su alcune sospette fughe di gas, alludendo a fatti inerenti al terremoto registrato qualche giorno prima. Con la scusa dei danni alle tubature il truffatore e' andato sul balcone e ha estratto un apparecchio elettronico avvisando gli anziani che la sua strumentazione avrebbe prodotto onde elettromagnetiche pericolose che avrebbero potuto danneggiare il denaro e gli oggetti in oro.

I due coniugi, spaventati, hanno raccolto i loro preziosi e il denaro che il ladro aveva consigliato di mettere dentro un sacchetto in frigo. La prima distrazione è stata poi fatale ai due 80enni. Il ladro è fuggito via con il bottino mentre un passante ha persino tentato di bloccarlo. Ma una volante che passava in zona ha notato l'uomo correre con il sacco in mano. L’inseguimento è durato pochi minuti e la refurtiva è stata riconsegnata poco dopo ai legittimi proprietari.

Finto addetto del gas

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falso addetto del gas scippa 320mila euro a due anziani, arrestato

TorinoToday è in caricamento