Cronaca Barriera di Milano / Via Valprato

I cittadini bocciano il cantiere del passante. "Basta! Troppi disagi"

Polveri e cromo esavalente stanno preoccupando i residenti di corso Principe Oddone alle prese anche con crepe sui muri e traffico a tutte le ore. Il Pdl e il Movimento 5 Stelle attaccano "Nessuno sta rispondendo alle nostre domande"

I lavori del passante ferroviario dovrebbero finire nell’estate del 2012. Ma oggi come oggi il condizionale resta d’obbligo. L’ultimo consiglio della circoscrizione Sette alla presenza dell’assessore all’Urbanistica Claudio Lubatti non ha chiarito tutti i dubbi. I cittadini, però, sperano di poter dire addio molto presto ai vari cantieri, al traffico e ai disagi che hanno caratterizzato gli ultimi anni. La bella notizia per ora è la riapertura del sottopasso di corso Regina Margherita, avvenuta lo scorso mese di dicembre. Ma i problemi restano tanti.

"Abbiamo chiesto quando finiranno i lavori ma non ci è stata data una risposta – dichiara il consigliere del Pdl della circoscrizione Sette Franco Poerio che a ottobre aveva chiesto la convocazione di un consiglio sulla questione passante -. La mancanza di liquidi da parte dell’amministrazione, inoltre, rischia seriamente di compromettere il futuro del nuovo corso Principe Oddone che potrebbe non vedere mai l’attesa riqualificazione". Perplessità le ha sollevate anche il consigliere del Movimento 5 Stelle Fabio Versaci tirando fuori lo spinoso argomento dell’inquinamento dell’acqua e della presenza del cromo esavalente. Le famose pozze verdi del lungo Dora. "Ho chiesto chiarezza su quel misterioso liquido verde apparso nei pressi del cantiere del passante – racconta Versaci -. E anche in questo caso sono mancate le risposte esaurienti. Molto grave perché i cittadini avrebbero diritto di sapere cosa sta succedendo attorno alle loro case".

A lamentarsi sono anche i residenti di corso Principe Oddone, corso Venezia e via Valprato, tra le circoscrizioni Cinque, Sei e Sette, che da sette anni sono costretti a vivere dentro i propri appartamenti con le finestre chiuse a doppia mandata. Colpa delle polveri che ogni giorno si alzano da terra. "Tutti i lavori stanno procedendo come da copione – dichiara il presidente della circoscrizione Sette Emanuele Durante -. Alla cittadinanza chiediamo pazienza. Un’opera come il passante richiede un grande sforzo ma a lavori ultimati ne beneficeremo tutti quanti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I cittadini bocciano il cantiere del passante. "Basta! Troppi disagi"

TorinoToday è in caricamento