Cronaca

Monete da 1 e 2 centesimi addio: la Mole Antonelliana sparisce dall'euro

I "ramini" costano troppo ed il 70% di essi, ogni anno, va perduto. La mozione è stata approvata dalla Camera dei Deputati, ora la scelta spetta al Governo

Monete da uno e due centesimi addio e, con esse, anche la Mole. La monetina in rame che raffigura, onorando i torinesi, uno dei monumenti più celebri della nostra Città, potrebbe ben presto sparire dalla circolazione.

La strada verso l'abolizione delle due monete è già a metà: oggi, a Montecitorio, è passata la mozione targata Sel, che propone al governo la sospensione del conio delle monete da 1 a 2 centesimi. Mozione che potrebbe diventare operativa se approvata anche dal governo. Motivo? I costi di produzione, troppo elevati per una moneta che, a conti fatti, non circola, come sottolineato dal firmatario ufficiale della mozione Sergio Boccadutri.

Il 70% dei ramini, infatti, ogni anno si perde, costringendo la Zecca a nuove e continue produzioni. Una scelta già adottata da Finlandia e paesi Bassi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monete da 1 e 2 centesimi addio: la Mole Antonelliana sparisce dall'euro

TorinoToday è in caricamento