Manifestazione campi rom, Marrone: "In piazza indignazione della Città"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Come temevamo la ruspa leghista è rimasta nel box. Non importa, mercoledì sera in piazza scenderà l'indignazione della cittadinanza contro l'arroganza degli zingari che vogliono trasformare via Germagnano in terra di nessuno: con la mobilitazione popolare che ci aspettiamo dovranno capire che i torinesi e gli amanti degli animali non si fanno intimidire.

Altro che tolleranza zero promessa dal Sindaco Fassino, dopo una settimana dal raid i non sono ancora stati individuati i colpevoli (oltre 30 su 100 abitanti totali del campo autorizzato), mentre il canile e' già sostanzialmente smobilitato. Devono essere i campi rom a chiudere non i canili! -  afferma Maurizio Marrone, Capogruppo di Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale in Comune di Torino e Regione Piemonte a proposito del saccheggio rom contro il canile ENPA a Torino nord -. La fiaccolata di mercoledì sera in via Germagnano davanti ai campi è confermata e regolarmente comunicata alla Questura che non ha emesso alcun divieto.

Un servizio d'ordine garantirà il civile svolgimento insieme alle FdO, escludendo qualsiasi paragone calunnioso con l'incendio della Continassa, che peraltro vedeva presente il Pd e non FdI. Ma un messaggio arriverà chiaro agli zingari: Torino non li vuole, la pazienza è finita!

Torna su
TorinoToday è in caricamento