Cronaca Falchera / Via Germagnano

L’Enpa torna agibile, ma la battaglia per la sopravvivenza non è finita

La struttura riapre e i veterinari sono nuovamente a disposizione. Ma i problemi non sono risolti, anzi. Per tenere vivo l’argomento domani sera ci sarà una fiaccolata organizzata dai comitati spontanei di quartieri

Le immagini di giovedì scorso sembrano un lontano ricordo, ma solo perché in questi giorni in tantissimi si sono mostrati vicini al canile di via Germagnano e in tempo record la struttura è tornata nuovamente agibile. “In queste ore di frustrazione e rabbia dobbiamo ringraziare davvero di cuore tutti i cittadini che ci stanno scrivendo, telefonando, venendo a trovare o facendo collette per aiutarci”, dicono dall’Enpa orgogliosi e forse anche un po’ stupiti da quanta solidarietà hanno ricevuto in questa ennesima difficoltà.

La foto della pulizia fatta dice molto, come dicevano le immagini della devastazione avvenuta quasi una settimana fa. Adesso, in attesa di decidere quale sarà il futuro, dal canile vorrebbero garantirsi un po’ più di sicurezza installando sistemi di antintrusione e di videosorveglianza. Anche se la struttura è ora “pulita” la battaglia per la sopravvivenza sembra infatti non essere ancora finita. Alle parole dell’amministrazione, che a dirla tutta tramite l’assessorato all’Ambiente ha dato immediata disponibilità nell’ospitare alcuni animali del canile presso strutture comunali, serviranno dei fatti concreti, altrimenti il rischio è quello di una nuova pagina di cronaca tra qualche settimana.

Per tenere alta l’attenzione domani sera, mercoledì 27 maggio, da via Germagnano, angolo corso Vercelli, prenderà il via una fiaccolata organizzata dai comitati spontanei di quartieri a cui parteciperanno anche i volontari e i gestori del canile Enpa. “Ci saremo anche noi - dicono - e ringraziamo già quanti parteciperanno, purché senza alcuna bandiera di partito o movimento”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Enpa torna agibile, ma la battaglia per la sopravvivenza non è finita

TorinoToday è in caricamento