Cronaca San Donato / Via Livorno, 51

Parco Dora, diecimila musulmani alla Festa del Sacrificio

Sul palco anche le istituzioni locali

Diecimila musulmani torinesi si sono ritrovati questa mattina presto, sotto la tettoia di Parco Dora, per la preghiera di Eid al-Adha. Si tratta della Festa del Sacrificio, una delle giornate più importanti del calendario religioso musulmano che ricorda l'episodio biblico di Abramo e del sacrificio dell'agnello, in sostituzione di Ismaele.

Da qui il nome della festa: una ricorrenza che può essere paragonata alla Pasqua celebrata dalle religioni monoteistiche. A fare gli onori di casa Mohamed Ibrahim, presidente della moschea di via Saluzzo e sul palco anche gli assessori del Comune e della Regione alle Pari opportunità, Marco Giusta e Monica Cerutti che hanno sottolineato l'importanza dell'integrazione e della conoscenza reciproca.

"Avere fatto la giornata "moschee aperte" è stato importante - ha detto Hamid Zariate, l'imam che ha guidato la preghiera - ma non basta aprire le moschee, dobbiamo anche aprire i nostri cuori alla società in cui viviamo, mostrare in modo sincero il nostro cuore e le nostre azioni da veri musulmani".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco Dora, diecimila musulmani alla Festa del Sacrificio

TorinoToday è in caricamento