Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Torino non risponde e Lonely Planet festeggia i suoi 25 anni a Bergamo

Sulla questione, che ha suscitato qualche polemica fra le opposizioni, ha risposto in aula l'assessore Sacco

Lo stesso assessore in aula ha poi chiarito di essere dispiaciuto per l'accaduto pur dichiarandosi stupito che gli organizzatori, con canali già aperti da anni verso il Comune e Turismo Torino, si fossero limitati ad inviare soltanto un’e-mail. 

"L'amministrazione comunale dovrebbe scusarsi con “Lonely Planet” - ha commentato Ricca -, cercando di rimediare al malinteso. Le scuse andrebbero estese anche alla città per un'altra occasione andata perduta". 

Per il Partito Democratico, Domenico Carretta ha precisato che affidarsi ad un’agenzia di comunicazione, come Lonely Planet ha fatto, è la normale procedura: tanto più che essa era esplicitamente citata nella richiesta d’incontro inviata alla sindaca, richiesta alla quale i suoi uffici non hanno mai risposto. "E l’incontro che avrà luogo nei prossimi giorni di cui parla l'assessore - ha aggiunto - riguarderà un altro evento e non la festa per i 25 anni della guida: quest’ultima ci è sfuggita e si svolgerà a Bergamo, non più a Torino". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino non risponde e Lonely Planet festeggia i suoi 25 anni a Bergamo

TorinoToday è in caricamento