menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torino non risponde e Lonely Planet festeggia i suoi 25 anni a Bergamo

Sulla questione, che ha suscitato qualche polemica fra le opposizioni, ha risposto in aula l'assessore Sacco

Lonely Planet, snobbata da Torino, festeggerà il suoi 25 anni di attività in Italia, a Bergamo. La guida che da 40 anni informa il grande pubblico sul mondo dei viaggi e la cui edizione italiana è curata da Edt (Edizioni di Torino), avrebbe voluto organizzare le celebrazioni del suo anniversario sotto la Mole ma, alla proposta di eventi inviata all'ufficio della sindaca Appendino, non è mai giunta alcuna risposta. Così la Città dei Mille, che punta a valorizzare il suo aeroporto ed è governata dal sindaco Giorgio Gori, si è fatta avanti e ha riservato alla Lonely Planet l'accoglienza sperata. 

Sulla questione Fabrizio Ricca, della Lega Nord, ha avanzato una richiesta di comunicazioni alla quale ha risposto l'assessore al Turismo Alberto Sacco: "Nella richiesta di incontro, pervenuta via e-mail nel novembre scorso da una nota agenzia di Torino e tra le numerosissime che la sindaca riceve - ha precisato - non vi era alcun riferimento ad una festa, né vi erano progetti allegati.

Lonely Planet e il suo editore EDT - ha proseguito Sacco - hanno da anni regolari contatti con gli uffici comunali che si occupano di Turismo, oltre che con Turismo Torino, ragion per cui avevano tutti i riferimenti necessari per un efficace contatto diretto". 

La stessa agenzia, con firma della medesima persona, secondo quanto riferito in aula dall'assessore, avrebbe poi inviato una richiesta di incontro a Sacco – per la presentazione di un Festival Viaggi, evento scollegato dai festeggiamenti per i 25 anni di attività - il 15 del mese scorso, venendo immediatamente ricontattata con l’intesa di un incontro per il prossimo 22 marzo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento