menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il manifesto provocatorio del Fertility Fake

Il manifesto provocatorio del Fertility Fake

Oggi è il Fertility Day ma in piazza Castello si celebra il Fertility Fake

Provocatoriamente associazioni e liberi cittadini si incontreranno oggi in centro, contro l'iniziativa del Ministero della Salute che fa tanto discutere sul web

Oggi, secondo la ministra della Salute Beatrice Lorenzin, si dovrebbe festeggiare il Fertility Day ma in molte città italiane sarà il Fertility Fake. Anche a Torino, come Roma, Firenze, Napoli, Padova, Bologna, Pisa, Pescara e Perugia, ci si troverà in piazza, provocatoriamente con una clessidra e un cuscino in mano per dire al Governo che "il tempo è scaduto".

A Torino l'appuntamento è fissato per le 18.30 in piazza Castello dove associazioni, gruppi e semplici cittadini sono chiamati a far passare il messaggio #siamoinattesa: "Da troppo tempo aspettiamo diritti, lavoro, reddito, salute, asili nido - si legge nelle note di alcune associazioni -... Le generazioni che oggi il Governo invita a procreare sono anche quelle a cui l'Italia ha offerto poco e che spesso non sono nelle condizioni in cui poterlo fare". 

L'idea del Fertility Day del Ministero della Salute, accompagnata da due tentativi di campagna pubblicitaria - la prima accusata di sessismo e la seconda di razzismo ed entrambe fallite - ha messo in luce l’ipocrisia di un Governo che, col sorriso accattivante e una clessidra in mano, spinge le donne a mettere al mondo bambini e ad accelerare i tempi. ma non fornisce alcun tipo di risposta alle giovani coppie che vorrebbero mettere su famiglia. Vorrebbero, appunto: giusto a sottolineare che la genitorialità, oggi, dovrebbe essere una scelta e non un'imposizione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

A Collegno campi di colza in fiore: cosa sono e a cosa serve la colza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento