Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Fermo dei servizi dell'autotrasporto a partire dal 9 al 13 dicembre

La protesta contro i tagli dei benefici per il gasolio che il governo ha previsto nella legge di stabilità. "In Piemonte a rischio 9 mila imprese e più di 20.000 lavoratori"

Un ulteriore colpo al settore degli autotrasporti: i tagli dei benefici per il gasolio che il governo ha previsto nella legge di stabilità daranno, secondo Lino De Santis, presidente di Confartigianato Torino, un "ulteriore colpo al settore. In Piemonte a rischio 9 mila imprese e più di 20.000 lavoratori".

De Santis, spiegando la decisione di proclamare il fermo dei servizi dell'autotrasporto a partire da lunedì 9 dicembre fino alle ore 24 di venerdì 13 dicembre, ha spiegato: "Una decisione presa a malincuore per immancabili disagi che ci saranno, ma in questo momento drammatico occorre manifestare il nostro dissenso nei confronti di una politica che dimostra di non aver percezione dei problemi reali".

In Piemonte le imprese dell'autotrasporto merci sono circa 9 mila, occupando tra le 20mila e le 22mila persone: quasi tutte le imprese, il 90%, ha fino ad un massimo di 3 veicoli, solo un centinaio sono maggiormente strutturate e arrivano ai 15 dipendenti. Il settore ha subito un calo del 10,7% nel 2012 mentre la flessione è stata del 34,3% rispetto al 2008.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermo dei servizi dell'autotrasporto a partire dal 9 al 13 dicembre

TorinoToday è in caricamento