Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Rapina le Poste, ma si toglie il passamontagna, rintracciato il bandito

Dopo aver rapinato l'ufficio postale, l'uomo è fuggito nelle vie limitrofe dove si è subito tolto il passamontagna dal volto. Questo ha permsso ai testimoni di fornire l'identikit

E' stato fermato a Chieri il bandito che l'altra mattina ha rapinato l'ufficio postale di San Paolo Solbrito, nell'Astigiano.

Dopo una fuga di un giorno e mezzo, ieri sera è stato rintracciato dai carabinieri proprio a Chieri, nel torinese. Determinante per il riconoscimento è stato il suo errore di togliersi il passamontagna dal volto subito dopo essere uscito dall'ufficio postale.

Nella mattinata lunedì, poco prima dell'apertura al pubblico, l'uomo di 29 anni aveva, con il volto coperto, minacciato e costretto l'impiegata delle Poste ad aprire la cassaforte da cui aveva portato via un bottino di 14.500 euro.

Fuggendo nelle vie limitrofe, tuttavia, aveva fatto l'errore di togliersi subito il passamontagna: alcuni testimoni erano riusciti a vederlo ed a fornire poi l'identità ai carabinieri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina le Poste, ma si toglie il passamontagna, rintracciato il bandito

TorinoToday è in caricamento