rotate-mobile
Cronaca Grugliasco / Via Carolina Spanna, 28

Omicidio di capodanno a Grugliasco: fermato il presunto omicida

Fermato un operaio di 30 anni, ritenuto l'omicida di Lazar Romeo. Secondo le prime ricostruzioni, la vittima sarebbe stata uccisa con il collo di una bottiglia rotta, dopo una lite iniziata all'interno di un ristorante

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Torino hanno fermato l’uomo ritenuto l’autore dell’omicidio di Lazar Romeo, avvenuto della notte di Capodanno a Grugliasco. Si tratta di Simion M. I., un operaio di 30 anni originario di Bacau in Romania, ma da tempo residente a Torino.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, tra i due uomini, che non si conoscevano e che stavano passando la notte tra San Silvestro e Capodanno con i rispettivi amici e familiari all’interno di un ristorante di Grugliasco, sarebbe scoppiata per motivi futili una lite, poi proseguita all’esterno del locale, dove il presunto omicida avrebbe colpito alla gola Lazar con il collo di una bottiglia rotta, provocandone la morte. Lo stesso Simion M.I., che aveva comunque deciso di costituirsi, in caserma è stato interrogato dal pm che ne quindi ha disposto il fermo.


I carabinieri sono giunti in poche ore alla ricostruzione della dinamica dell’omicidio e all'identificazione del responsabile grazie alle testimonianze delle numerose persone che si trovavano all’interno del ristorante ed ai rilievi tecnico-scientifici eseguiti sulla scena del delitto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di capodanno a Grugliasco: fermato il presunto omicida

TorinoToday è in caricamento