Cronaca

Minaccia per aver vigilato sull'auto in sosta, fermato parcheggiatore abusivo

Bloccato dagli agenti di Polizia, l'uomo ha cominciato a dare in escandescenze, minacciando anche gli operatori. E' stato denunciato e sottoposto a fermo per tentata estorsione

Dovrà rispondere di tentata estorsione H.R., cittadino marocchino classe 1974, responsabile di aver tentato di estorcere denaro ad un cittadino italiano che aveva parcheggiato la propria auto in prossimità dell'ospedale Cto.

L'uomo, un dirigente medico del Cto, è stato più volte minacciato dallo straniero quando, accingendosi a prendere la propria autovettura parcheggiata in via Richelmy angolo via Fratelli Ceirano, ha rifiutato di pagare per la presunta vigilanza che il reo avrebbe prestato alla sua vettura in sosta.

Al rifiuto, infatti, il cittadino nordafricano ha brandito, facendolo roteare, un grosso oggetto nei confronti dell'automobilista, impedendogli successivamente anche di uscire dall'auto. Dopo aver sporto denuncia al 113, l'episodio si è nuovamente ripetuto qualche giorno dopo.

La parte lesa, ha contattato immediatamente l'operatore in servizio presso il posto di Polizia dell'ospedale. Gli agenti del Commissariato Barriera Nizza intervenuti, hanno bloccato il cittadino straniero, con a suo carico numerosi precedenti di polizia. Mentre veniva accompagnato in ufficio l’uomo ha dato in escandescenza, minacciando ripetutamente anche gli agenti di Polizia.

L’uomo è stato sottoposto a fermo e denunciato perché inottemperante all’ordine del Questore di Biella di abbandonare il territorio nazionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia per aver vigilato sull'auto in sosta, fermato parcheggiatore abusivo

TorinoToday è in caricamento