Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Tunisi, Fassino a Porta a Porta: "Ci sarebbe un torinese tra le vittime"

E' iniziato il riconoscimento delle vittime della terribile giornata di Tunisi. Le notizie sono tutt'altro che positive. Quattro le vittime italiane accertate per il momento, ma potrebbe non essere un dato definitivo

E' iniziato il riconoscimento delle vittime della terribile giornata di Tunisi. Le notizie sono tutt'altro che positive. Quattro le vittime italiane accertate per il momento, ma potrebbe non essere un dato definitivo.

MORTO UN TORINESE - "Ci sarebbe un torinese tra i quattro italiani morti", a dirlo è stato il sindaco di Torino, Piero Fassino, durante un collegamento con il programma di Rai Uno 'Porta a Porta'. Manca comunque ancora l'ufficialità con i nomi delle persone decedute.

PRIMA VITTIMA UN NOVARESE - La prima vittima è Francesco Caldara, 64 anni di Novara. L'uomo era a Tunisi con la compagna 55enne Sonia Reddi, rimasta ferita nell'attentato. La vittima, ex dipendente della Sun, sarebbe stata colpita da alcuni proiettili durante l'attacco mentre si trovava su un autobus. (LEGGI SU NOVARATODAY)

MANIFESTAZIONE - Il sindaco Piero Fassino ha organizzato una conferenza stampa in serata annunciando che domani, a partire dalle ore 20.30, sarà fatta una manifestazione contro il terrorismo con cui Palazzo Civico vuole "esprimere solidarietà alle vittime". L'invito è stato esteso anche a tutte le città italiane: "Si manifesti - ha detto Fassino - contro questa barbarie e si renda visibile il rifiuto del terrorismo".

VIDEO - LA FUGA DEGLI OSTAGGI LIBERATI >>

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tunisi, Fassino a Porta a Porta: "Ci sarebbe un torinese tra le vittime"

TorinoToday è in caricamento