Le famiglie di fondazione Paideia in visita a Villa della Regina

Le visite delle famiglie di Paideia sono possibili grazie alla Campagna Membership “Diventa Abbonato Sostenitore” di Abbonamento Musei

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

L'associazione Amici della Fondazione Paideia ha organizzato per sabato 13 e sabato 20 giugno due visite speciali per tutte le famiglie che hanno ricevuto in dono la tessera Abbonamento Musei nell'ambito della Campagna Membership "Diventa Abbonato Sostenitore" di Abbonamento Musei Torino Piemonte.

Il 13 giugno le famiglie con bambini con disabilità si sono recate presso lo Spazio La Stampa, il Museo del quotidiano torinese nel quale hanno potuto scoprire il percorso espositivo che racconta l'evoluzione del quotidiano dal 1867 ad oggi, oltre che osservare la nuova redazione dove lavorano le firme del giornale.

Il sabato successivo, 20 giugno, il gruppo si recherà presso la Villa della Regina, la residenza ducale che costituì un modello per le "vigne" e le ville dell'aristocrazia e della borghesia. Dal 1997 il sito fa parte del circuito delle Residenze sabaude in Piemonte ed è iscritta alla Lista del Patrimonio dell'umanità come parte del sito seriale UNESCO Residenze Sabaude.

Queste iniziative sono possibili grazie alla Campagna Membership "Diventa Abbonato Sostenitore", progetto che grazie al prezioso contributo degli Abbonati Sostenitori e alle risorse raccolte si pone l'obiettivo di regalare la tessera a numerose famiglie che vivono una disabilità, favorendo la loro partecipazione all'offerta culturale piemontese.

"L'Abbonamento Musei per noi famiglie con bimbi disabili - spiega Andrea, uno dei papà che parteciperanno alle visite- è davvero una grande opportunità per spingerci ad "osare", cioè a tornare a visitare un museo. Spesso anche una visita ad un museo per noi implica comunque complicazioni, fatiche e paure che ci frenano, che spesso ci fanno restare a casa "protetti". Grazie all'Abbonamento Musei abbiamo la possibilità di sperimentare un ventaglio davvero ampio di offerte e ogni settimana riceviamo notizie di tantissime iniziative. Sapere che i musei ci aspettano, che c'è un certa attenzione verso i nostri figli, ci spinge a uscire di casa, tornare a vivere una giornata diversa, di cultura, al Museo. Ci spinge a tornare a "vivere".

Un progetto che nel 2015 sta registrando un buon successo, con numeri in netta crescita rispetto all'anno precedente, a dimostrazione della bontà della campagna a sostegno di Fondazione Paideia. Sono aumentate infatti del 67% le risorse raccolte che hanno permesso di donare l'Abbonamento Musei a circa 300 famiglie. Il merito è anche del 17% in più di Abbonati Sostenitori e del tasso di rinnovo del 70% da parte di chi già nel 2014 aveva scelto di sostenere la campagna di Membership.

"Grazie a questa iniziativa - spiega Fabrizio Serra, Segretario Generale della Fondazione Paideia - è possibile regalare a un numero significativo di famiglie con bambini con disabilità un anno di cultura e svago, offrendo loro spazi di normalità e benessere. Si tratta anche di un'occasione importante per gli operatori museali, che potranno sperimentare le proprie competenze in tema di accoglienza e testimoniare concretamente che i musei sono sempre più attenti ai bisogni di tutti".

La Campagna Membership "Diventa Abbonato Sostenitore" viene promossa anche da Fondazione Crt, socio fondatore e sostenitore di Abbonamento Musei, che da alcuni anni, insieme con Paideia, promuove il progetto "Operatori museali e disabilità" per favorire la cultura dell'inclusione e dell'accoglienza.

Torna su
TorinoToday è in caricamento