Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Orbassano

Finisce l’incubo, il bambino “rapito” dal padre rientra con la mamma

Tutta la famiglia Costanza è atterrata in Italia. I primi sono stati la mamma con il piccolo Matteo, solo successivamente il papà Enzo. Quest’ultimo è ancora indagato per sottrazione di minore dalla Procura

È rientrata in Italia tutta la famiglia Costanza. Le ore di preoccupazione e di ansia vissute la scorsa settimana quando Enzo, impiegato di 39 anni, era fuggito dall'Italia con il figlio nato da appena due settimane, è ormai un ricordo. Il piccolo Matteo da due giorni è con la mamma Stefania e sono stati loro due a fare per primi il rientro a casa. Stanno entrambi bene e sono state poche le parole dette dalla donna appena atterrata: “Contenta che tutto sia finito per il meglio, ma sono stanca - ha detto -, voglio solo tornare a casa e ricominciare a vivere”.

In serata è rientrato in Italia anche il trentanovenne, accompagnato dai carabinieri che per quattro giorni lo hanno cercato insieme alle forze dell'ordine francesi e spagnole. Prima arrestato e poi scarcerato dal giudice iberico, Enzo Costanza dovrà ora essere giudicato dalla magistratura italiana e in particolare dovrà rispondere di sottrazione di minore, reato per cui indagato dalla procura di Torino che giovedì scorso aveva aperto un fascicolo al riguardo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finisce l’incubo, il bambino “rapito” dal padre rientra con la mamma

TorinoToday è in caricamento