Cronaca

Finto militare per fare colpo, ma per colpa sua il genero perde il lavoro

La vicenda a Nichelino. Un 51enne è stato denunciato per usurpazione di titoli. "L'ho fatto per essere all'altezza della mia fidanzata"

immagine di repertorio

Sì è finto un luogotenente dell’esercito per fare colpo su una donna e ha promesso un posto da sergente al genero di lei, inducendolo a licenziarsi dal posto di lavoro.

La vicenda arriva da Nichelino, dove i carabinieri hanno denunciato per usurpazione di titoli un torinese di 51 anni. E' stato l'uomo, 40 anni, che aveva un posto come fattorino per la consegna di prodotti farmaceutici, a rivolgersi ai militari dell'Arma perché insospettito da quelle che aveva temuto che fossero menzogne. "Ogni volta che mi fissano un appuntamento per entrare nell'esercito - ha raccontato - questo viene rinviato".

Dopo avere accertato che il truffatore si documentava sulle missioni dell'esercito all'estero per essere più credibile nei confronti dei suoi interlocutori, i carabinieri lo hanno convocato in caserma. Qui, in breve, è crollato: "L’ho fatto per essere all’altezza della mia nuova fidanzata". L'uomo, che in realtà è un disoccupato, però ha un precedente analogo: una volta si era finto un colonnello per non pagare il conto di un albergo di Torino dove era finito con la madre dopo uno sfratto.

Alla vittima del raggiro, però, ora non resta che cercare un altro posto di lavoro o provare a riottenere quello perso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finto militare per fare colpo, ma per colpa sua il genero perde il lavoro

TorinoToday è in caricamento