Dentista abusivo scoperto in provincia, decine i pazienti ignari

Un dentista abusivo è stato scoperto dalla Guardia di Finanza di Ivrea a Vestigné. Aveva code di pazienti ma esercitava la professione di odontoiatra in uno studio adiacente all'abitazione della madre

Esercitava la professione di odontoiatra a Vestigné senza alcun titolo o autorizzazione. E' stato scoperto dalla Guardia di Finanza di Ivrea.

Il dentista abusivo esercitava in uno studio di fianco all'abitazione della madre. Molti erano i pazienti che si rivolgevano a lui, ignari del fatto che non potesse legalmente svolgere la professione. Al momento dell'arrivo dei finanzieri, è stato sorpreso con gli strumenti del mestiere in mano mentre curava un cliente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il falso dentista è stato denunciato e gli sono stati sequestrati il locale, le attrezzature e la documentazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autoparco comunale, Palazzo Civico vende 127 veicoli mediante asta pubblica: l’elenco 

  • Omicidio-suicidio: uccide la moglie che si stava separando da lui e poi se stesso

  • Apre il nuovo centro commerciale: previsti un centinaio di posti di lavoro

  • Prodotti tipici, feste di via e festival: cosa fare a Torino sabato 26 e domenica 27 settembre

  • Suv impazzito travolge cinque pedoni davanti a un déhors: morta una donna

  • Delirio in tangenziale: si scontrano auto, furgone e tir. Code di dieci chilometri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento