Ex Moi, Appendino: "L'obiettivo è far sì che l'area torni a essere più vivibile per tutti"

La sindaca ha ribadito che lo sgombero della prima palazzina avverrà entro la primavera

Le palazzine dell'ex Moi

"Il ripristino della legalità e della dignità per chi occupa le palazzine sono una priorità assoluta per il quartiere e per tutta la città". È ciò che la sindaca Appendino e la sua giunta hanno sempre sostenuto, riconoscendo lo sgombero dei quattro edifici del villaggio olimpico di via Giordano Bruno, come un'urgenza.

E le ultime dichiarazioni della prima cittadina confermano che la liberazione della prima palazzina avverrà entro la primavera: "L'obiettivo è far sì che quell'area torni ad essere più vivibile - ha dichiarato - sia per chi vive nel quartiere, sia per chi occupa le palazzine". Il Comune, d'accordo con la Prefettura e con il supporto della Regione, della Città Metropolitana, della Diocesi e della Compagnia di Sanpaolo, è intenzionato a raggiungere il primo obiettivo entro pochi mesi.

"Questo è un percorso molto complicato - ha spiegato la prima cittadina - : crediamo sia necessario risolvere una vicenda che per anni è rimasta irrisolta e che proprio per questo si è complicata". All'ex Moi ci sarà un project manager che lavorerà sul posto e che contribuirà a coordinare il tavolo interistituzionale, nato proprio affinchè possa avvenire lo sgombero.

Operazione che dovrà avvenire comunque attraverso un percorso di inclusione e proprio per questo Appendino e il Prefetto hanno già incontrato gli occupanti delle palazzine. 
"Questo gruppo di lavoro - ha spiegato la sindaca - è impegnato ad individuare possibili percorsi di inserimento sociale per le persone che stanno attualmente vivendo all’ex Moi in condizioni inaccettabili e che meritano situazioni più dignitose".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

  • Dieta, metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunciare ai propri alimenti preferiti

  • Maestra licenziata per il video hard, la lettera di 200 giornaliste: "Grazie per aver denunciato: la vittima sei tu"

Torna su
TorinoToday è in caricamento