menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il mercatino di piazza Statuto che è stato sgomberato

Il mercatino di piazza Statuto che è stato sgomberato

"Natale con i fiocchi" nella bufera, la procura apre un'indagine

Mentre i mercatini di Natale previsti in giro per la città saltano, sotto l'occhio dei magistrati è finito il bando di assegnazione

Continua a non aver fortuna a Torino il "Natale con i Fiocchi". La procura infatti ha dato il via alle indagini - e al momento non vi è alcuna ipotesi di reato - sul ricco calendario di eventi che avrebbero dovuto animare la città nel mese di dicembre ma che, un giorno dopo l'altro, stanno saltando uno ad uno.

L'inchiesta si concentra su un doppio bando per l'assegnazione delle aree destinate ai banchi dei mercatini e ha origine da un esposto presentato all'inizio di novembre da Stefano Esposito, senatore Pd, in seguito all'annullamento della prima gara. Per Esposito le irregolarità riguarderebbero le locations: via Garibaldi e piazza Cln sono state proposte come spazi in vendita per i mercatini di Natale  ma non compaiono tra quelle elencate nel bando.

Solo due giorni fa il senatore commentava sul suo profilo Facebook l'ennesimo flop di un mercatino, nello specifico quello di Parco Dora - dove avrebbe dovuto sorgere il Christmas Village e dove invece c'è solo la pista di pattinaggio - che dopo quello di piazza Statuto, è stato annullato: "Io continuo a chiedermi  - si legge - come sia possibile che un fornitore del Comune di Torino possa continuare a violare la legge senza che il Sindaco Appendino dica una parola. Cosa lega l'associazione CAT a questa giunta? Rimango in attesa di una risposta".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento