Cronaca

Stanco della detenzione domiciliare in Sicilia raggiunge la nipote a San Giorgio Canavese: arrestato

I carabinieri hanno bloccato un 61enne pluripregiudicato che aveva fatto perdere le sue tracce da quattro giorni

immagine di repertorio

Ha preferito raggiungere la nipote a San Giorgio Canavese piottosto che scontare il resto della detenzione domiciliare a Ribera, in provincia di Agrigento, dove abita.

Naturalmente questo non è consentito dalla legge e così Francesco Ievoli, pluripregiudicato 61enne per associazione per delinquere, favoreggiamento della prostituzione, detenzione di armi clandestine, ricettazione e riciclaggio, condannato a nove anni e mezzo, è stato nuovamente arrestato dai carabinieri per evasione. 

La fuga è durata quattro giorni, da venerdì 3 marzo 2017, quando ha fatto perdere le sue tracce, a ieri, martedì 7 marzo, quando è stato sorpreso dai militari in casa della parente. Adesso si trova nel carcere di Ivrea.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stanco della detenzione domiciliare in Sicilia raggiunge la nipote a San Giorgio Canavese: arrestato

TorinoToday è in caricamento