Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Centro / Via Alfieri, 15

Canone Rai, in Piemonte evasione stimata intorno al 17%

Questi i dati del Corecom emersi dall'audizione svoltasi stamattina in Consiglio regionale

In Piemonte si stima un’evasione del canone Rai pari al 17%, a fronte di un dato nazionale del 37%. A dirlo sono gli ultimi dati emersi dall’audizione del Corecom Piemonte avvenuta questa mattina in Consiglio regionale e presieduta da Nadia Conticelli.

“Da quando il canone è diventato di fatto non evadibile – così Bruno Geraci, presidente del Corecom Piemonte – l’adesione al nostro questionario da parte dei comuni è decuplicata, segno che l’informazione regionale è considerata un tassello fondamentale del servizio pubblico televisivo. Teniamo conto che, pur non potendo dare cifre assolute, solo in Piemonte mancavano all'appello milioni e milioni di euro”.

I dati sinora raccolti dicono che, sulla base dei 201 comuni che hanno risposto al questionario e che esprimono in totale una popolazione di 543.559 abitanti, chi non riceve il segnale Rai rappresenta il 14 %. Non va però nascosto che, alla rilevazione tra i comuni capoluogo di provincia, per il momento ha aderito soltanto la città di Cuneo. Geraci ha quindi sollecitato il Consiglio regionale a farsi parte attiva per un riordino legislativo che permetta di recepire il segnale di Rai Piemonte in tutta la regione. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canone Rai, in Piemonte evasione stimata intorno al 17%

TorinoToday è in caricamento