Referti medici per giustificare l'allontanamento da casa: in realtà andava a drogarsi

Arrestato per evasione

immagine di repertorio

Un 30enne italiano di Osasio è stato arrestato dai carabinieri a fine novembre 2017 per evasione dalla detenzione domiciliare. Aveva ideato uno stratagemma per uscire e andare a rifornirsi di droga: passare a farsi visitare in ospedale per giustificare la sua assenza durante i controlli.

I militari, tuttavia, si sono insospettiti per la continua presentazione di referti medici, sospettando anche che c'entrasse qualcosa la droga, visto che lui era stato condannato a restare in casa proprio per reati connessi alla sua dipendenza.

Così lo hanno seguito e hanno visto che prima andava a procurarsi una dose e poi si recava in ospedale lamentando malesseri, in modo da uscire così con un referto medico di copertura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel palazzo del centro cittadino: uomo si uccide gettandosi nel vuoto

  • Ventiquattro ore dopo, nuovo dramma in autostrada: morto un 26enne

  • Scende dall'auto dopo un incidente e viene travolto da un'altra vettura: morto

  • Sbanda con l'auto e finisce contro il guardrail: morta una donna

  • Precipita dal quarto piano mentre fa lavori in casa: morto dopo l'arrivo in ospedale

  • Sedato sull'ambulanza, si soffoca col vomito e poi muore in ospedale: inchiesta aperta

Torna su
TorinoToday è in caricamento