Evade per andare a giocare a calcetto con gli amici: arrestato a fine partita

Era ai domiciliari

I campi sportivi di via Germonio angolo via Vandalino

Ha pagato carissima la sua passione per il calcetto. Un italiano di 40 anni residente a Torino è stato arrestato dalla polizia la sera di domenica 30 luglio 2017 mentre rincasava dopo una partitella con gli amici al campo sportivo del Fulminea Dinamo, in via Germonio.

Avrebbe dovuto invece trovarsi agli arresti domiciliari, misura a cui era sottoposto con l'eccezione di un permesso di uscita per andare a lavorare tra le 9 e le 13 dal lunedì al venerdì.

Domenica, però, non ha saputo dire di no ai suoi amici che lo avevano invitato a giocare. Mentre la partita era in corso, però, è scattato il controllo da parte degli agenti che non lo hanno trovato in casa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fine partita, doccia e, anziché a casa, è stato condotto in carcere: deve rispondere del reato di evasione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Consultori: indirizzi e orari a Torino

  • Auto sorpassa un tram, se ne trova un altro davanti e resta incastrata: linee deviate

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Divampa un incendio nel suo appartamento, donna muore intossicata

  • "Intesa Sanpaolo è nuda", gli Extinction Rebellion si spogliano davanti al grattacielo

Torna su
TorinoToday è in caricamento