Evade per andare a giocare a calcetto con gli amici: arrestato a fine partita

Era ai domiciliari

I campi sportivi di via Germonio angolo via Vandalino

Ha pagato carissima la sua passione per il calcetto. Un italiano di 40 anni residente a Torino è stato arrestato dalla polizia la sera di domenica 30 luglio 2017 mentre rincasava dopo una partitella con gli amici al campo sportivo del Fulminea Dinamo, in via Germonio.

Avrebbe dovuto invece trovarsi agli arresti domiciliari, misura a cui era sottoposto con l'eccezione di un permesso di uscita per andare a lavorare tra le 9 e le 13 dal lunedì al venerdì.

Domenica, però, non ha saputo dire di no ai suoi amici che lo avevano invitato a giocare. Mentre la partita era in corso, però, è scattato il controllo da parte degli agenti che non lo hanno trovato in casa.

Fine partita, doccia e, anziché a casa, è stato condotto in carcere: deve rispondere del reato di evasione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

Torna su
TorinoToday è in caricamento