Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Eternit: mossa a sorpresa dei difensori, ricomincia il processo?

Il maxi-processo Eternit doveva essere celebrato da una Corte d'Assise e non, come è accaduto, da un tribunale. E' questa la mossa a sorpresa degli avvocati difensori di Stephan Schmidheiny

Sembra che il caso Eternit non si sia ancora chiuso del tutto. Il maxi-processo Eternit doveva essere celebrato da una Corte d'Assise e non, come è accaduto, da un tribunale. E' questa la mossa a sorpresa degli avvocati difensori di Stephan Schmidheiny.


Il magnate svizzero è stato condannato a sedici anni di reclusione per i danni provocati dagli stabilimenti italiani della multinazionale dell'amianto, contenuta nell'atto di appello. Se la tesi degli avvocati difensori venisse accolta, il complicato dibattimento dovrebbe ricominciare dal primo grado.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eternit: mossa a sorpresa dei difensori, ricomincia il processo?

TorinoToday è in caricamento