Estorsione e furto aggravato nei confronti di un negoziante: arrestati due pregiudicati

La vicenda nasce da un credito per l’acquisto di un orologio di valore

Immagine di repertorio

 Il gestore di un “compro oro” si è rivolto a due pregiudicati per recuperare una somma di denaro e alla fine stava per essere a sua volta truffato. I due malviventi, un 52enne di origine calabrese e di un 51enne di origine pugliese, erano stati incaricati dall’uomo di riottenere il credito concesso a un commerciante di abbigliamento per l’acquisto di un orologio di valore.

Con una serie di minacce e di intimidazioni, i due pregiudicati si sono fatti dapprima consegnare parte del denaro dall’imprenditore e, successivamente, hanno pensato bene di impossessarsi, dal negozio di abbigliamento della moglie di quest’ultimo, di numerosi capi di vestiario di pregio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad aggravare la posizione dei due la conclusione della vicenda: una volta riscosso quanto dovuto, ricorrendo a pesanti minacce, si sono rifiutati di consegnare al titolare del compro oro il denaro e la merce recuperata. I pregiudicati, già ampiamente noti alle Forze dell’Ordine per i loro numerosi precedenti penali, sono stati arrestati per estorsione e furto aggravato dagli uomini della Guardia di Finanza di Torino mercoledì 17 ottobre.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pane, olio e altri beni primari con i prezzi gonfiati del 200%: denunciato titolare

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Cirio firma l'ordinanza: "Da lunedì i supermercati potranno vendere cancelleria"

  • Coronavirus, Università di Torino: "La carenza di vitamina D può aumentare i rischi di contagio"

  • Stanotte torna l'ora legale, lancette in avanti: "Un mix critico col Coronavirus"

  • Il virus si è portato via Franco il Baffo: la cittadina in lacrime per lo storico vigile, politico e sportivo

Torna su
TorinoToday è in caricamento