menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertori

Immagine di repertori

Pretende quasi 3mila euro di stipendi arretrati poi porta via alcuni beni dell’agenzia: arrestato

Impiegato in manette con l’accusa di estorsione

 I carabinieri di Volpiano hanno arrestato un 37enne italiano di Volpiano per estorsione. Secondo quanto accertato dai militari, l’uomo, impiegato presso un’agenzia immobiliare di San Benigno Canavese, ha minacciato il proprio titolare di volersi appropriare di alcuni pc e dei mazzi di chiavi e di documenti di case in vendita, se non gli avesse consegnato la somma di euro 2.700 euro per precedenti prestazioni di lavoro. Prestazioni che non sarebbero state mai eseguite, secondo il racconto della vittima.

Quando il titolare ha scoperto che le minacce erano state messe in pratica, lo ha chiamato telefonicamente e lui gli ha risposto che se avesse rivoluto le sue cose avrebbe dovuto pagargli il dovuto con un assegno. I due hanno fissato un incontro per lo scambio, dove ad attenderli vi erano anche i carabinieri che erano stati precedentemente allertati dalla vittima. I militari hanno fermato l’impiegato subito dopo aver ricevuto l’assegno. L’uomo è stato arrestato e collocato ai domiciliari. Il materiale è stato recuperato e ritrovato a casa dell’arrestato.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento