Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Centro / Lungo Po Armando Diaz

La spiaggia sui Murazzi in rosso: il buco è di 130mila euro

L'esperimento voluto la scorsa estate dal Comune di Torino ha portato in dote un guadagno di soli 70mila euro a fronte di una spesa di ben 200mila euro

L'estate bis ai Murazzi difficilmente si farà. A dirlo sono i dati, impietosi. A fronte di una spesa di circa 200mila euro, l'incasso è stato meno della metà. Ossia circa 70mila euro. Numeri che hanno mandato in rosso i conti delle associazioni Aics e Arci a cui lo scorso luglio era stata affidata la gestione dello spazio.

Un affare per pochi a quanto pare. Senza costare i costi per la sorveglianza e per gli artisti che si sono esibiti, il noleggio dei magazzini per il materiale, l'allestimento e lo smantellamento. Il Comune ha anche richiesto, scontato del 50 per cento, il pagamento della tassa rifiuti e dell'occupazione del suolo pubblico: parliamo di circa 6mila euro. E oltre ai 130mila euro di rosso presentati al Comune c'è anche la piccola grana dei 20mila euro promessi dalla Smat, sponsor dell'iniziativa, e mai arrivati.

Bastano queste poche righe di spiegazione a far capire come difficilmente gli assessorati competenti riusciranno a replicare il progetto. A meno di non cambiare radicalmente qualcosa. L'attesa, ora, è per i prossimi bandi inerenti all'affido delle arcate dei Murazzi. Bando che uscirà a fine gennaio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La spiaggia sui Murazzi in rosso: il buco è di 130mila euro

TorinoToday è in caricamento