Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Falchera / Via Germagnano, 10

Esposto Pdl: "La verità sulle condizioni dei campi nomadi regolari"

Il consigliere comunale Marrone e la consigliera della circoscrizione 7 Alessi sono stati sentiti in procura. "Sui campi nomadi c'è un evidente spreco di denaro pubblico. Dopo anni e anni continua a vigere la legge della giungla"

La battaglia contro le condizioni dei campi nomadi autorizzati si è arricchita di recente di un nuovo capitolo. Il consigliere comunale del Pdl Maurizio Marrone e la consigliera del Pdl della circoscrizione Sette Patrizia Alessi sono stati sentiti in procura dal Pm Caputo come persone informate sui fatti per aver presentato – insieme al vice capogruppo del Pdl in Regione Piemonte Augusta Montaruli – un esposto sui campi nomadi autorizzati della città.

In cima alla lista delle accuse, manco a dirlo, ci sono le realtà al limite dell’umana comprensione di via Germagnano e di strada dell’Aeroporto. "Abbiamo semplicemente raccontato e documentato con foto ciò che abbiamo visto nei nostri ultimi sopralluoghi – spiega Alessi che è anche la responsabile dell’osservatorio Pdl sulla sicurezza e il degrado -. In poche parole una situazione vergognosa con i nomadi a vivere alla giornata tra montagne di immondizia e topi grossi come gatti. Senza contare il problema delinquenza che ha mandato su tutte le furie anche l’Enpa, la Lega del Cane e l’Amiat". Tanti i rifiuti. Così come i locali in rovina e i minori abbandonati ad un destino crudele. Poi l’emergenza sanitaria con le strade invase dalle carcasse dei ratti, morti schiacciati dalle ruote di furgoni e roulotte.



Nell’esposto del Pdl figura anche un altro punto interessante. Parliamo degli effetti delle centinaia di migliaia di euro devoluti al raggruppamento di associazioni Selarom per la cogestione dei campi regolari affidata dal Comune di Torino nel 2009 attraverso un bando pubblico. "C'è un regolamento mai applicato e un bando di gara con relativo schema disciplinare che fissano obblighi precisi – dichiara il consigliere del Pdl Marrone -. Qualcuno, tuttavia, ha ricevuto negli anni un fiume di denaro pubblico con risultati evidenti a tutti. Basta vedere la perfetta coincidenza di condizione tra i campi regolari e quelli abusivi. E' ovvio che c'è qualcosa che non va e lo ha capito anche la Procura torinese che ha aperto un fascicolo d'indagine".


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esposto Pdl: "La verità sulle condizioni dei campi nomadi regolari"

TorinoToday è in caricamento